Come allenarsi con un vogatore: info utili, esercizi e consigli.

L’allenamento è essenziale per mantenere il nostro fisico in forma ed in salute. Oggi esistono moltissimi modi per fare attività fisica. Dalla palestra, all’uso di attrezzi in casa o magari con sport all’aria aperta. Insomma moltissime persone sembra proprio non riescano a rinunciare allo sport e per farlo esistono moltissime soluzioni che si adattano più o meno a tutti i tipi di sportivi, dai professionisti ai principianti.

Parlando di macchinari ginnici, ancora oggi perdura la moda di acquistarne per dedicarsi in piena autonomia al miglioramento della propria forma fisica. Moltissimi produttori del settore, dedicano attenzioni particolari non solo agli appassionati di fitness più esigenti, ma anche al pubblico che pratica sport occasionale che pretende ugualmente risultati degni di nota. Per tal ragione esistono tantissimi macchinari e tra i più efficaci e gettonati, troviamo proprio il vogatore.

Nel seguente articolo, a tal ragione, parleremo del corretto uso del vogatore, come ricavarne benefici e quali sono i consigli per un buon allenamento. Quindi non perdiamo ulteriore tempo e scopriamo tutto quello che può essere utile da imparare prima di cominciare la nostra sessione.

Il vogatore come attrezzo fitness cardio training!

Se siete alla ricerca di un macchinario che sia in grado in un colpo solo di farvi ottenere grossi margini di risultato, il vogatore è sicuramente quello che fa al caso vostro. La sua fama è dovuta al concetto di allenamento total body che racchiude in sé il coinvolgimento, appunto, praticamente totale di tutto il corpo. Non soltanto, come si potrebbe pensare, riguarderà la parte superiore, bensì l’allenamento riguarderà anche quella inferiore. Cosa andremo ad allenare con esattezza?

  • Muscolatura generale tra cui: dorsali, pettorali, spalle, parete addominale, braccia, muscoli della schiena, gambe e glutei.
  • Sistema cardiocircolatorio rinforzato.
  • Capacità migliorata dell’apparato respiratorio.
  • Resistenza allo sforzo migliorata.
  • Agilità.
  • Perfetto per perdere moltissime calorie.
  • Brucia grassi.
  • Modella e rassoda.

Come eseguire al meglio l’allenamento con un vogatore.

Sappiamo tutti molto bene che prima di iniziare qualsiasi tipo di sessione d’allenamento, occorre in primis dedicare qualche minuto al riscaldamento. Questo concetto non andrà di certo sottovalutato se andremo ad utilizzare un vogatore, anzi. Dato il coinvolgimento totale dei muscoli, sarà bene riscaldarli in modo uniforme tramite qualche esercizio mirato di cardio iniziale. Dopodiché sarà possibile avviare la nostra sessione di allenamento con vogatore. Ecco alcuni brevi consigli pratici:

  • Cominciare un qualche minuto di riscaldamento.
  • Impostate in modo opportuno la resistenza che andremo a sopportare durante l’allenamento.
  • Regolate al meglio il seggiolino e verificate che tutto sia ben funzionante, soprattutto il meccanismo del binario e del manubrio.
  • Fate in modo che i movimenti siano sempre sincronizzati e alla giusta velocità.
  • Posizionatevi in modo corretto. Gambe, braccia e schiena dovranno lavorare all’unisono ed una postura errata potrebbe compromettere l’allenamento ed il vostro benessere fisico.
  • Limitatevi al giusto carico di trazione senza mai eccedere.
  • Dedicate qualche minuto a fine allenamento per un corretto stretching.

Consigli pratici su come evitare di fare errori durante l’allenamento.

Come esiste il modo corretto per eseguire il movimento di vogata, esiste anche quello scorretto. Onde evitare di incappare in posture errate, è bene sapere che, per tutta la durata della trazione, quindi dall’inizio fino alla fine, sarà importante mantenere la schiena ben dritta senza mai curvarla. Lo stesso si potrà dire delle gambe. Mai divaricare le ginocchia! La postura corretta è quella di mantenere le gambe in parallelo.

Le spalle non andranno mai contratte, in quanto c’è il rischio di strappi muscolari e lesioni. Evitare quindi un sovraccarico eccessivo che possa compromettere l’integrità dei muscoli e delle articolazioni. Un altro aspetto fondamentale è quello di non cominciare mai un all’allenamento a freddo bensì come già accennato precedentemente, dedicare qualche minuto ad un buon riscaldamento.

Al momento della scelta dell’acquisto del nostro vogatore, sarà già fondamentale rapportarla alle nostre caratteristiche fisiche, in quanto altezza e peso andranno ad influire di molto l’uso del vogatore, che dovrà sempre rispecchiare il giusto equilibrio tra scelta di sistema di trazione, resistenza e le nostre capacità.

Quali altri accorgimenti andranno presi prima di acquistare un vogatore?

Oltre a tutti i consigli già dati, sarà importante valutare bene la portata, del nostro vogatore; quindi il peso massimo sostenuto dal macchinario, la comodità data dalla qualità del seggiolino presente. Preferibile optare su un vogatore che abbia un seggiolino confortevole ed ergonomico, che possa accogliere il corpo senza affaticarlo e senza il rischio di posizioni errate assunte durante la sessione di allenamento. Valutare bene la resistenza della struttura, soprattutto se andremo a fare movimenti particolarmente rapidi e con una resistenza maggiorata, la struttura dovrà garantire solidità, non cigolare e non dare un senso di instabilità.

Valutate bene il tipo di trazione con cui vi trovate meglio. Questo è un aspetto fondamentale! I principali tipi di trazione sono:

  • Scandinava.
  • Centrale.

Se siete assidui utilizzatori di vogatore, saprete che quella scandinava risulta essere quella più realistica, completa e che richiede maggior sforzo fisico. Ovviamente tutto sarà ripagato dai risultati frutto di un allenamento più intensivo. Quello di tipo centrale, invece, si adatta meglio ai meno esperti e garantirà una facilità di utilizzo di gran lunga maggiore. In ogni caso, in termini di efficienza, sono entrambi validi sistemi di trazione.

Quando si sceglie di utilizzare un determinato macchinario ginnico, non andrebbe mai sottovalutato il nostro livello di abilità, in quanto se usato un attrezzo troppo complesso, potremmo stancarci subito e rischiare di non ottenere nessun risultato sperato. Andrà quindi sempre considerato il concetto di gradualità.

Quanto bisogna spendere per un vogatore?

Questo punto, per logica, dipenderà molto dalle vostre aspettative di risultato e da che tipo di atleti siete. Se vi considerate esperti e già ben pratici, potreste puntare a vogatori professionali con programmi e funzioni aggiuntive. Al contrario, se siete alle prime armi e vi approcciate per la prima volta nel mondo dei vogatori, sarà preferibile optare per una soluzione più economica e molto più pratica. I risultati in un modo o nell’altro saranno comunque evidenti. Basterà la costanza ed il giusto programma di lavoro. Che sia un vogatore economico o meno, i benefici di certo non mancheranno!

Siciliana laureata in Discipline dello Spettacolo e Comunicazione alla facoltà di Pisa. Appassionata di arte, musica e scrittura. Mi occupo di scenografia cinematografica e nel tempo libero scrivo romanzi in self publiscing. Mi diletto anche nella musica e nella pittura.

“La vita non sarebbe niente senza un pizzico di arte”

Back to top
vogatoremigliore.it