Come scegliere un vogatore con bilanciere: consigli e prodotti migliori per caratteristiche, prezzi e marche

Tra i tanti macchinari adatti ad un tipo di allenamento full body, di certo non può non essere preso in considerazione il vogatore. Questo attrezzo è forse tra i più apprezzati, non solo per una facilità di utilizzo notevole, ma anche per il quantitativo di benefici che è in grado di offrire con poche settimane di allenamento.

Spesso capita che andare in palestra o in sala pesi non è possibile o non si ha sufficiente tempo libero. Ecco che tantissimi macchinari, ormai, ne permettono l’utilizzo stando comodamente a casa e alcuni di essi, saranno anche capaci di occupare uno spazio pressoché limitato e facile da gestire.

Nel seguente articolo, affronteremo l’argomento legato per l’appunto all’uso del vogatore e quali siano le sue peculiarità. Quale modello è più o meno idoneo dell’altro e soprattutto ne tratteremo anche l’aspetto economico. Quindi che aspettiamo? Non perdiamo altro tempo e scopriamo subito tutto ciò che di più utile ci è dato sapere!

Allenamento full body? Il vogatore con bilanciere potrebbe fare al caso tuo!

La fama e la notorietà di questo macchinario non è di certo casuale, anzi. Moltissimi esperti di fitness hanno potuto provare e successivamente confermare senza dubbio, che questo è tra i macchinari più efficienti in grado di coinvolgere ben più dell‘85% della muscolatura. Proprio per tale ragione, diversi utenti puntano su questo specifico macchinario per ottenere, in un colpo solo, un miglioramento fisico a 360°. Non parliamo solo di muscoli, dato l’impatto prettamente di tipo cardio training, il vogatore sarà capace di promuovere l’esercizio si aerobico che anaerobico. Ciò si traduce in un miglioramento complessivo dell’apparato cardiovascolare e respiratorio.

Ma come si compone effettivamente un vogatore? Vediamo subito la struttura principale:

  • Telaio strutturale con carrello a binario mobile e fisso.
  • Seggiolino ergonomico.
  • Pedane poggiapiedi. Una per piede.
  • Manubrio o bracci separati.

  

La struttura, alla base è molto semplice, tuttavia andrà via via a cambiare a seconda del modello selezionato che presenterà una determinata resistenza ed un’altrettanta specifica trazione. Ma cosa sono con esattezza questi due elementi?

Resistenza, ecco la chiave del funzionamento di un vogatore!

Quando ci riferiamo alla resistenza, in un vogatore non si farà altro che determinarne il meccanismo di funzionamento. Prima di proseguire, sarà meglio capire cosa, effettivamente, si intende per resistenza.

La resistenza non è altro che una forza che si oppone al moto messo in atto dall’atleta. In parole semplici, maggiore sarà la resistenza impostata dal vogatore, maggiore sarà lo sforzo fisico necessario per eseguire in modo completo e corretto il movimento. Quindi senza resistenza non sarebbe certo possibile innescare il meccanismo di funzionamento del vogatore e non si potranno di certo ottenere risultati.

Quali sono le resistenze più comuni sui vari modelli in commercio di vogatori? Scopriamoli insieme:

  • Elettromagnetica.
  • Ad aria.
  • Idraulica.
  • Ad acqua.

  

La scelta definitiva della resistenza, dipenderà da molti fattori. Prima tra tutti il nostro livello di praticità e manualità con il vogatore. Siamo dei principianti che si approcciano per la prima volta all’uso di tale macchinario? Allora di certo sarà consigliabile l’acquisto di un vogatore con resistenza Idraulica. Questo perché oltre alla semplicità di utilizzo, risulta essere il più economico e quello dalle dimensioni maggiormente ridotte, oltre ad avere la possibilità di richiudersi e quindi di essere più pratico da riporre.

Volendo invece alzare di poco l’asticella, potremmo considerare l’idea di puntare su resistenze come quella ad Aria o di tipo Elettromagnetica. Soprattutto l’ultima si presenta molto silenziosa, il che la rende perfetta se volessimo posizionare il nostro vogatore in casa o comunque in appartamento. I costi saranno lievemente più alti, ma avremo di certo un prodotto degli di nota, anche se con un maggiore ingombro.

Si invece fossimo alla ricerca di un prodotto dalle qualità superiori, e quindi che si possa considerare di fascia medio alta, la soluzione sarà quella di acquistare un vogatore con resistenza ad Acqua. Questi modelli sono particolarmente apprezzati dai professionisti che necessitano di una notevole realisticità del movimento e della resistenza offerta. Data la presenza di una tanica colpa d’acqua, per l’appunto, la sensazione sarà molto simile a quella di una remata o vogata in mare ad esempio. Tuttavia avranno un costo elevato e saranno i vogatori più ingombranti.

E la trazione? Cosa c’è da sapere a tal proposito?

Se la resistenza ha un determinato valore, anche la trazione sarà un elemento da tenere in considerazione prima dell’acquisto di un qualsiasi vogatore. Parlando con maggior precisione, la trazione determina la tipologia di manubrio e il sistema di tiraggio. Esistono principalmente due tipologie distinte di trazione:

  • Scandinava. 
  • Centrale.

  

La trazione Scandinava, è caratterizzata dalla presenza di due bracci separati, che imitano alla perfezione i remi presenti nelle canoe. Logicamente, data la massima coordinazione richiesta, questa tipologia di trazione sarà più indicata per utenti esperti che sappiano eseguire al meglio il movimento. Se invece si preferisse un sistema più intuitivo e facile da gestire, sarà sicuramente la trazione Centrale quella consigliata. Sul vogatore verrà montato un singolo manubrio o volano, questo faciliterà il movimento, il che renderà l’esecuzione dell’allenamento meno complessa e adatta a tutti, anche e soprattutto ai meno esperti.

Prezzi e costi per vogatori con bilanciere attualmente in commercio.

Come abbiamo avuto modo di constatare, di modelli ne esistono svariati e tutti con delle loro caratteristiche precise. Parlando di prezzi e costi, indicativamente, i vogatori più economici risultano essere quelli con resistenza Idraulica. Con una spesa complessiva che oscilla tra i 120-250 euro circa. I vogatori che si posizionano su una fascia media, invece, sono rappresentati da quelli con resistenza ad Aria ed Elettromagnetica, con costi che andranno tra i 250 euro fino agli oltre 800 euro o qualcosa in più. Quelli a resistenza ad Acqua, sono i più costosi e performanti sul mercato. Il prezzo di mercato supera anche i 1200 euro. Tuttavia a questa somma otterremo un prodotti di eccellente qualità e sarà possibile godere di un allenamento assolutamente efficiente e con possibilità di funzionalità ed optional aggiunti.

Consigli: prima di acquistare qualsiasi modello di vogatore, è importante inquadrare quale siano le personali esigenze e al tipologia di allenamento che si dovrà svolgere. Solo così, sarà possibile mirare all’acquisto migliore! Tra i brand migliori si consigliano: SportStech, Concept2 , Diadora ed altri di qualità altrettanto notevoli.

Siciliana laureata in Discipline dello Spettacolo e Comunicazione alla facoltà di Pisa. Appassionata di arte, musica e scrittura. Mi occupo di scenografia cinematografica e nel tempo libero scrivo romanzi in self publiscing. Mi diletto anche nella musica e nella pittura.

“La vita non sarebbe niente senza un pizzico di arte”

Back to top
menu
vogatoremigliore.it