Guida alla scelta dei vogatori pieghevoli: cosa considerare? Dettagli, dimensioni, utilizzo, prezzi e marche. Consigli utili

Scegliere l’attrezzo giusto per una buona attività fisica è importante e spesso potrebbe sembrare un’operazione complessa, dato l’ampio numero di prodotti presenti sul mercato. Eppure, esistono alcuni macchinari che sono in grado di garantire un allenamento completo nel modo più semplice ed intuitivo che ci sia. Questo è il caso del vogatore.

Il vogatore è noto sia agli appassionati di fitness che ai principianti introdotti da poco nell’ambito sportivo. Chiaramente la sua fama non è data dal caso, bensì da precise motivazioni che scopriremo nel seguente articolo. Parleremo in particolare dei modelli di tipo pieghevole, quindi quelli maggiormente indicati per un uso domestico ed in totale autonomia. 

Ma non perdiamo altro tempo e scopriamo tutto ciò che c’è da sapere in merito ai vogatori di tipo richiudibile.

Perché il vogatore ha così tanto successo?

Come accennavamo poco prima, oggigiorno esistono parecchie attrezzature ginniche che bene o male risultano tutte utili per raggiungere determinati scopi. Esistono i macchinari più adatti ad un allenamento della parte superiore, altri specifici per quella inferiore. Eppure, tra i più acquistati di sempre, troviamo i macchinari che riescono a coinvolgere gran parte della muscolatura, quindi sia quella superiore che inferiore.

Il vogatore è perfetto per l‘allenamento sia aerobico che anaerobico. È capace di stimolare moltissimi muscoli e favorisce un miglioramento del sistema cardiocircolatorio e respiratorio. Ha il merito di accrescere la resistenza allo sforzo e l’agilità complessiva. Attenua lo stress ed è perfetto che chi è alla ricerca di perdita di peso o di tonificazione muscolare.

Vediamo insieme i maggiori vantaggi e benefici dati dall’allenamento con vogatore.

  • Modellamento muscolare. 
  • Miglioramento della capacità respiratoria.
  • Resistenza a sforzi.
  • Perdita di peso.
  • Brucia i grassi e quindi calorie.
  • Rassoda e tonifica moltissimi muscoli.

 

Dando un’occhiata all’elenco precedente, è indubbia l’efficacia di tale macchinario. Nonché del numero di muscoli notevole che è in grado di stimolare, come ad esempio: dorsali, parete addominale, pettorali, braccia, la muscolatura della schiena e non solo! I benefici si noteranno anche nei muscoli delle gambe e pure nei glutei. Come si direbbe, un allenamento a 360 gradi!

Ma quale scegliere? Vogatore pieghevole, ecco di cosa si tratta.

Molto spesso, la voglia di andare in palestra potrebbe mancare, ecco che di certo saremo tentati di andare alla ricerca di un attrezzo che possa garantire gli stessi risultati ma col giusto compromesso in termini di spazio e costi. Che si tratti di una cyclette o di un vogatore e tanti altri attrezzi, l’attenzione sarà soprattutto data alla praticità non solo di utilizzo ma anche di posizionamento. 

In tal caso, mossi da questo bisogno, moltissime volte si punta su modelli predisposti ad una chiusura totale o parziale e che renda possibile riporre l’attrezzo così da non ingombrare lo spazio. Capita di avere a disposizione solo una piccola stanza o magari una porzione di essa, ed è proprio in questi casi che l’acquisto di un macchinario pieghevole farà al caso nostro.

Di vogatori pieghevoli ne esistono di vari tipi. Ma tutti hanno per lo più una caratteristica essenziale, ovvero quella di un prezzo pressoché economico ed accessibile. Ecco perché tra i tanti, questi sono i modelli più scelti perché puntano a due aspetti ritenuti quasi indispensabili, ovvero praticità e prezzo economico.

Quali sono i principali vogatori pieghevoli?

Il vogatore, generalmente si contraddistingue per la diversa tipologia di trazione e per la resistenza. Se volessimo optare sull’acquisto di un vogatore di tipo pieghevole, sarà importante sapere che sul mercato, si troveranno spesso e volentieri quelli a resistenza di tipo idraulico. Ma cosa significa?

La resistenza idraulica, caratterizza il vogatore per la presenza di uno o due pistoni con due impugnature, un binario dove al di sopra andrà a posizionarsi un seggiolino ed in fine una base per poggiare i piedi. Questa tipologia di vogatore è quella ideale per ottenere il minor ingombro possibile e sarà tra quelli più indicati per poter essere richiuso e riposto con comodità. Sono anche molto economici a confronto di altri vogatori. Il che la rende la scelta migliore soprattutto per i principianti.

A chi sono consigliati i vogatori pieghevoli?

Questi sono vogatori che in linea di massima si presentano particolarmente più piccoli. Ciò potrebbe non attirare l’attenzione di atleti professionisti che potrebbero non ricavarne le giuste prestazioni. In compenso, saranno perfetti per quegli utenti che necessitano di un esercizio occasionale in casa, senza chissà che pretese e con il giusto compromesso tra spesa ed ingombro ridotto.

Potrebbe anche essere il giusto acquisto per chi desidera un macchinario secondario da usare solo in base ad un programma prestabilito durante l’intero arco di una settimana. In tal caso non sarà necessario puntare su quelli grandi e costosi.

Brevemente, saranno perfetti per chi ha bisogno essenzialmente di non occupare molto spazio, a chi vuole spendere poco o a chi preme cominciare con un attrezzo più semplice e non troppo impegnativo.

Quanto costano oggigiorno i vogatori di tipo pieghevole?

Ricollegandoci al fattore spesa, ribadiamo ancora una volta quanto i vogatori pieghevoli siano tra i più economici sul mercato. Attenzione, ciò non significa che saranno tutti di scarsa qualità. Esistono modelli pieghevoli sia professionali che non, considerando questo aspetto, starà a noi capire effettivamente quale sia il nostro budget e rispettarlo di conseguenza. In ogni caso, volendo accomunare una fascia di prezzo che racchiuda principalmente i vogatori pieghevoli, si partirà con una cifra minima di circa 100-150 euro per i modelli più economici con resistenza idraulica. Se invece si avrà il bisogno di un macchinario più performante ma ugualmente di poco ingombro, la spesa potrebbe raggiungere e superare anche i 900-1000 euro. A tali cifre, sono acquistabili vogatori con sistemi di resistenza migliorati, come ad esempio quelli ad acqua. Tra i marchi noti riscontriamo SportPlus, Sportstech, Diadora ed altri.

La chiave per un buon acquisto, è rispettare sempre il giusto rapporto qualità/prezzo e far sì che esso rispecchi in toto le nostre esigenze in termini di obiettivi e risultati da ottenere, oltre che dalla nostra costituzione fisica. Sarà quindi possibile ottenere un buon macchinario che sia in grado di offrire buone prestazioni anche senza ricorrere ad una cifra esorbitante. Purché sia adatto ai nostri bisogni on sarà mai un acquisto errato!

Siciliana laureata in Discipline dello Spettacolo e Comunicazione alla facoltà di Pisa. Appassionata di arte, musica e scrittura. Mi occupo di scenografia cinematografica e nel tempo libero scrivo romanzi in self publiscing. Mi diletto anche nella musica e nella pittura.

“La vita non sarebbe niente senza un pizzico di arte”

Back to top
vogatoremigliore.it